Confederazione Italiana Agricoltori della Lombardia

Piazza Caiazzo, 3 – 20124 Milano                                         tel. 02/6705544  fax 02/66984935

 

COMUNICATO STAMPA

 

Cia Lombardia e Turismo Verde presentano "Per Corti e Cascine 2000 – Assaggi e paesaggi delle campagne lombarde"

Per il terzo anno consecutivo la CIA Lombardia, le aziende agricole e agrituristiche della nostra regione propongono due giorni di “porte aperte” alla scoperta dei sapori più autentici e delle bellezze della campagna:  ventidue itinerari quest’anno consultabili anche in internet: www.cialombardia.org/cortiecascine

Dopo il grande successo riscosso dalle precedenti edizioni, la Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) ha deciso di riproporre per il terzo anno “Per Corti e Cascine – Assaggi e paesaggi delle campagne lombarde”, un’iniziativa di grande respiro che ha l’obiettivo di mettere in contatto i piccoli produttori agricoli con i consumatori, in un viaggio itinerante alla scoperta dei sapori più autentici della regione e dei grandi e piccoli “tesori” che la campagna ancora offre.

Promossa dalla CIA, da Turismo Verde e dal Centro Istruzione Professionale Agricola e Assistenza Tecnica (CIPA-AT), l’iniziativa coinvolge anche quest’anno partner prestigiosi come la Regione Lombardia, le Amministrazioni locali, le Camere di Commercio, l’AEM e alcuni dei principali Consorzi di promozione e tutela di prodotti agricoli con marchi di grande notorietà..

 

Sabato 13 e domenica 14 maggio 2000, le aziende agricole e agrituristiche di 10 province della Lombardia (Bergamo, Brescia, Cremona, Como, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Pavia e Sondrio) apriranno le porte delle loro aziende ai visitatori, consentendo loro di apprezzare in prima persona i sapori più genuini e la qualità dei prodotti che trasformano nelle cascine.

Sempre più  numerose le aziende che credono nell’iniziativa, passate con l’edizione di quest’anno a 165 contro le 104 dell’edizione 1999. Una fiducia che ha permesso di aggiungere ben 7 nuovi itinerari a quelli esistenti e di arrivare quest’anno a quota 22, grazie all’ingresso di aziende nelle province montane di Sondrio di Lecco e all’ampliarsi dell’offerta di itinerari periurbani intorno alle città Milano e Mantova con una panoramica sempre più esauriente dell’ampia varietà dei prodotti del territorio lombardo.

La consolidata formula dell’accoglienza prevede anche quest’anno che gli agricoltori accolgano personalmente i visitatori, li accompagnino in una breve visita alle loro aziende illustrando le tecniche di coltivazione e di allevamento. Coloro che svolgono attività agrituristiche nell’ambito dell’animazione didattica, delle attività culturali e del tempo libero avranno un’ulteriore opportunità di far conoscere al pubblico come oggi l’impresa agricola sia sempre di più non  solo luogo di produzione materiale, ma fonte di erogazione di importanti servizi a valore aggiunto. La visita ad ogni azienda sarà accompagnata da una degustazione dei prodotti aziendali e i visitatori potranno così scoprire “sul campo” come nascono salumi, formaggi, ortaggi, conserve, succhi di frutta, carni, miele e tanti altri prodotti sia biologici che tradizionali, che potranno eventualmente acquistare direttamente presso i produttori. Chi lo desidera potrà ristorarsi o trascorrere la notte nelle aziende agrituristiche attrezzate per l’ospitalità (si consiglia la prenotazione).

 

«Continuiamo a promuovere l’iniziativa “Per Corti e Cascine” perché specialmente nell’attuale scenario di disorientamento dei consumatori sulle tecniche di allevamento e coltivazione riteniamo fondamentale fare informazione e cultura sui prodotti, ribadendo la qualità e la salubrità delle nostre produzioni >> ha affermato Umberto Borelli, Presidente della CIA della Lombardia. «Ci battiamo inoltre perché l’agricoltura stia sul mercato, imparando a vendere e a farsi conoscere e apprezzare in modo diretto dai consumatori.>>

 

Al fine di arrivare preparati all’incontro con i visitatori anche quest’anno gli agricoltori che hanno aderito all’iniziativa hanno seguito un corso di formazione specifico per acquisire gli strumenti di comunicazione necessari per trasmettere al pubblico i valori del proprio lavoro e far loro apprezzare le risorse del proprio territorio. Inoltre, i promotori dell’iniziativa supporteranno anche quest’anno l’evento con una massiccia campagna pubblicitaria sui mezzi di informazione locali e su interne.

Gli itinerari

I 22 itinerari dell’edizione 2000 di “Per Corti e Cascine” sono stati progettati per rendere il più agevole  possibile la partecipazione all’iniziativa e per offrire una panoramica esauriente della produzione agricola lombarda.

A.    Sapori e profumi tra le valli: Valseriana, Valcamonica e Valcalepio (BG,BS) tra gli incomparabili scenari delle Alpi fino all pianura, a scoprire come nascono carni, vini e formaggi di qualità tra mucche, bufale e cinghiali.

B.    Sul lago di Garda; vini, oli e delizie nel dolce paesaggio della Valtenesi (BS)  ***

C.    Le cascine della “bassa” cremasca  (CR) I prodotti e i paesaggi della dolce pianura intorno a Crema

D.    Aziende tra i Parchi: Montevecchia, Valle del Curone e  Parco Adda Nord  (LC,MI) Un viaggio alla scoperta del Parco Regionale di Montevecchia, della Valle del Curone e del Parco Adda Nord tra Lecco e Milano.

E.     Itinerario dei laghi Briantei (LC,CO) Formaggi di capra, di mucca, miele, marmellate e conserve nel dolce paesaggio della Brianza.

F.     Tra i sapori della Valsassina (LC) Sapori e paesaggi della profumata agricoltura di montagna all’ombra delle “Grigne”.

G.   Le campagne del lodigiano (LO) Le cascine, i sapori, la storia della pianura tra pievi e antichi borghi.

H.    Lungo i canali di Milano (MI) Fiori, carne, pesce, frutta e formaggi proprio alle porte di Milano

I.      Andar per parchi: dal Parco agricolo Sud Milano al Parco del Ticino (MI) A spasso fra le cascine tra il Parco Agricolo Sud di Milano e il Ticino, riso, miele e carne e produzioni biologiche.

J.     La campagna oltre Monza (MI) a scoprire l’agricoltura oltre la Reggia

K.    Parco del Roccolo e dintorni   ( MI) Fiori, piccoli frutti e carni

L.    Vino e olio tra le colline moreniche (MN)             Un itinerario collinare di grandi degustazioni ***.

M.   La città agricola: la campagna alle porte di Mantova (MN) Prodotti biologici, grandi sapori e tante occasione di scoperta in un itinerario alle porte della città. ***   

N.    La strada del riso (MN) Tra corti storiche e specchi d’acqua per gustare riso, farine, lumache e tante altre specialità.***

O.   Lungo l’argine maestro tra il Po e l’Oglio (MN, CR) Archeologia rurale dei grandi impianti idrovori, il paesaggio degli argini e i grandi sapori di frutta, carni e vini della provincia meridionale.***

P.     Arte in campagna, nell’Oltrepo Mantovano (MN) Per gustare i prodotti della campagna nello scenario delle opere del Museo di arte Naif di Luzzara.***

Q.   Clastidium, nel cuore dell’Oltrepo Pavese (PV) il piacere dell’ospitalita e dei suoi vini.

R.    Risaie aironi e pioppeti fra Po e Ticino. (PV) I sapori e i paesaggi di una terra d’acqua.

S.     Tra le vigne del “Buttafuoco Storico” (PV) alla scoperta di uno degli ottimi vini dell’Oltrepo Pavese

T.    Un percorso di gusto tra la città e la collina (PV) Vini e non solo nel dolce paesaggio dell’Oltrepo

U.    Il circuito retico del sole. (SO) Miele, erbe aromatiche e formaggi DOC   ***

V.    In Valtellina tra vigneti e frutteti in fiore (SO) a godere la sua ospitalità e i suoi grandi sapori ***

 

Le guide complete degli itinerari saranno disponibili dalla metà di aprile anche presso le APT, le principali stazioni ferroviarie della Lombardia e le sedi provinciali di Turismo Verde. Gli itinerari e le aziende aderenti all’iniziativa sono consultabili su internet all’indirizzo www.cialombardia.org/cortiecascine.

Nei circuiti contraddistinti dal simbolo *** sono state organizzate divertenti iniziative e vere e proprie “cacce al tesoro”  per incentivare i visitatori a completare l’itinerario delle aziende segnalate.

Per maggiori informazioni sugli itinerari e sui particolari dell’iniziativa è possibile contattare l’ufficio stampa di “Per Corti e Cascine”.

Segreteria organizzativa "Per Corti e Cascine"

Tel.: 02/6705544 – 02/66982593 e-mail: [email protected]

Ufficio Stampa  – Sandra Salvucci

Cell.: 0347/4545431- e:mail:s.[email protected]

 

Milano, 8 maggio 2000

 

collegamento alla home page Cia nazionale

torna all'home page della Cia Lombardia

collegamento a comunicati stampa