Confederazione Italiana Agricoltori della Lombardia

Piazza Caiazzo, 3 – 20124 Milano                                         tel. 02/6705544  fax 02/66984935

 

COMUNICATO STAMPA

 

Inammissibile ritardo nel pagamento degli aiuti alle aziende agricole che hanno aderito alle misure agro-ambientali

Nel 1999 circa 21.000 aziende agricole lombarde hanno aderito al programma agro-ambientale regionale in attuazione del Reg. Cee 2078/92 e di queste 6855 aziende  – una su tre – sono ancora in attesa di ricevere gli aiuti previsti.

Dopo sette mesi di ritardo (gli aiuti avrebbero dovuto essere erogati nell’ottobre scorso), non c’è ancora certezza sui tempi di pagamento. Nonostante che con delibera CIPE del 15/2/2000 siano stati stanziati i fondi necessari per completare i pagamenti delle misure d’accompagnamento della PAC,  l’Aima non  ha ancora ricevuto  queste somme e non è quindi in grado di emettere i decreti di pagamento.

La situazione creatasi – secondo Umberto Borelli, presidente regionale della Confederazione italiana agricoltori – è assurda e mette in evidenza la colpevole  superficialità con la quale molto spesso sono considerati i diritti e gli interessi legittimi degli agricoltori.

La Cia Lombardia sollecita quindi che siano immediatamente resi disponibili all’Aima i fondi stanziati dal CIPE, per evitare il protrarsi di un ritardo che, oltre a incidere negativamente sulle economie aziendali, rischia, tra l’altro, di suscitare la disaffezione degli agricoltori nei confronti di importanti interventi per l’agricoltura e l’ambiente della nostra regione.

 

Milano, 31 maggio 2000

 

 

 

collegamento alla home page Cia nazionale

torna all'home page della Cia Lombardia

collegamento a comunicati stampa