News
   
 
 
 

Operatori biologici in Lombardia al 31.12.2007: in flessione

In occasione del Bio-day, giornata svoltasi lo scorso 30 marzo, aperta ai produttori e ai tecnici, per la presentazione di due studi - Filbio e India - condotti dall'UniversitÓ Statale di Milano, FacoltÓ di Agraria con il finanziamento di Regione Lombardia a favore del comparto biologico lombardo, la dr.ssa De Filippo della Regione Lombardia ha presentato una relazione di aggiornamento dei dati del settore del biologico lombardo al 31.12.2007, basati sulle informazioni contenute nelle notifiche e relativa variazioni.

Gli operatori del biologico in Lombardia al 31.12.2007 sono 1268: rispetto al 2006 risultano complessivamente diminuiti di 50 unitÓ (meno 4% circa rispetto al 2006), confermando la tendenza alla decrescita che Ŕ in atto dal 2004. La flessione Ŕ a carico dei produttori agricoli: le aziende agricole biologiche risultano essere 816, 97 unitÓ in meno rispetto all'anno precedente.

La diminuzione delle aziende agricole si riflette sull'andamento della SAU biologica. Anche la SAU a biologico risulta diminuita rispetto al 2006: 23.200 ha, 1000 ettari in meno rispetto all'anno precedente.

I dati confermano che la Lombardia Ŕ regione importante a livello nazionale nel settore della trasformazione del biologico (7,5% dei trasformatori italiani opera in Lombardia), ma debole sul piano della produzione agricola (i produttori agricoli lombardi rappresentano l'1.8% dei produttori nazionali, per una SAU a biologico pari al 2% della superficie a biologico nazionale).

La prima Provincia per numero di operatori biologici(produttori e trasformatori) Ŕ Pavia, seguita da Brescia, quindi da Mantova.

                                                                           Aprile 2009


torna al sommario