News
   
 
 
 

Progetto INDIA - Indicatori Agroecologici per l'agricoltura biologica: i risultati

Pubblicate nel sito della Direzione Generale Agricoltura, www.agricoltura.regione.lombardia.it , le presentazioni delle relazioni che si sono svolte lo scorso 30 marzo 2009 al Bio-day, giornata aperta ai produttori e ai tecnici, per la presentazione di due studi - Filbio e India - condotti dall'Università Statale di Milano, Facoltà di Agraria con il finanziamento di Regione Lombardia a favore del comparto biologico lombardo.

Il progetto India - Indicatori Agroecologici per l'agricoltura biologica - condotto dal Dipartimento di Produzione Vegetale della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano, ha portato a individuare degli indicatori  agroecologici capaci di caratterizzare le aziende biologiche in relazione agli aspetti ambientali (territorio, paesaggio, biodiversità, consumi energetici ed altro) al fine di comunicare in modo trasparente al cittadino/consumatore le caratteristiche specifiche delle aziende biologiche lombarde. 

Gli indicatori individuati dal progetto per "misurare" la sostenibliità ambientale(in relazione al paesaggio, all'efficienza energetica, all'impatto sull'ambiente...) sono 7:
- siepi/filari (metri lineari di siepi e filari per ha di SAU), indicatore di paesaggio;
- input di energia;
- output di energia;
- rapporto output/input di energia;
- bilancio di azoto;
- bilancio di fosforo;
- ore di lavoro annue per ettaro.

Gli indicatori sono stati tarati e testati in un campione di 81 aziende agricole biologiche della Provincia di Pavia, diverse per indirizzo produttivo, per dimensioni, per altimetria, al fine di verificare come variassero gli indicatori in relazione a tali diversi fattori. Si è visto così, ad esempio che il consumo di energia è massimo per le colture orticole, non risente di grandi variazioni in relazione alle dimensioni aziendali, né  in relazione alla posizione altimetrica dell'azienda. Mentre l'indicatore ore di lavoro medie annue per ettaro è massimi per le colture arboree, è più alto nelle aziende di piccole dimensioni )Meno di 1o ettari), è maggiore in collina rispetto alla pianura e alla montagna.

Sono stati in conclusione definiti dei valori medi standard per questi indicatori che serviranno per una autovalutazione (e possibile comunicazione verso l'esterno) da parte degli agricoltori in relazione  alla sostenibilità ambientale della propria azienda agricola:  prossimamente potranno trovare nel sito web della Direzione Generale Agricoltura della Regione. www.agricoltura.regione.lombardia.it ,una sezione in cui potranno inserire i propri darti aziendali, ottenere una misurazione degli indicatori calcolati dal sistema, e così effettuare un confronto con i valori medi standard

                                                                           Aprile 2009


torna al sommario