News
   
 
 
 

Prorogati i termini per la notifica di attività biologica

Dal mese di agosto 2008, come noto, la notifica di attività biologica in Lombardia si effettua per via informatica. Le nuove modalità di notifica interessano sia le aziende già iscritte nell'elenco regionale degli operatori biologici, sia le notifiche di variazione, sia le aziende che notificano ex novo.

Il termine entro il quale le aziende biologiche già iscritte nel precedente elenco devono effettuare la notifica tramite il sistema informativo SIARL, precedentemente fissato al 31 dicembre 2008, è stato prorogato al 31 gennaio 2009.

La costituzione del fascicolo aziendale, preliminare all'inoltro della domanda elettronica di notifica, si può effettuare presso i CAA, Centri di Assistenza Agricola riconosciuti dalla Regione Lombardia, ed è operazione gratuita (per informazioni sentire le sedi Cia).

La domanda elettronica di notifica può essere inoltrata tramite i CAA, o anche direttamente dall'operatore. Si precisa che le variazioni di dati (modifica dei dati del dichiarante o del rappresentante legale, modifiche delle unità produttive, della categorie di attività, cambio dell'organismo di controllo, altri dati dichiarati in notifica) devono essere inviate con notifica di variazione all'organismo di controllo e all'Amministrazione Provinciale, entro 30 giorni dall'avvenuta variazione.

La mancanza di spedizione della notifica di variazione o il ritardo nella spedizione si configura come non conformità di tipo documentale a carico dell'operatore, che dovrà essere gestita e sanzionata dall'organismo di controllo secondo procedura.

Più in dettaglio: se la Provincia viene a conoscenza della variazione solo tramite l'attestato di conformità rilasciato dall'organismo di controllo, comunica per iscritto all'operatore, e per conoscenza all'organismo di controllo, l'obbligo a trasmettere la notifica di variazione all'Amministrazione nel termine di 15 giorni. Se, scaduti i 15 giorni, la notifica di variazione non perviene all'Amministrazione provinciale, questa comunica tale inadempimento all'organismo di controllo, cui compete il trattamento dell'inadempienza.

                                                                           Gennaio 2009


torna al sommario